Attenzione

Attenzione

Le informazioni di seguito riportate, si riferiscono al Capodanno a Firenze dell'anno passato (Capodanno 2017-2018). Nel momento in cui entreremo in possesso del Comunicato aggiornato dell'evento, il comunicato verrà pubblicato in questa pagina e questo AVVISO verrà rimosso.


Inserisci il tuo indirizzo email per essere informato appena il comunicato sarà pubblicato!


Capodanno Piazza San Lorenzo Firenze

  • Piazza San Lorenzo - Firenze
  • In attesa di comunicato...
  • In attesa di comunicato...

Descrizione

  • Piazza San Lorenzo - Firenze
  • In attesa di comunicato...
  • In attesa di comunicato...

In attesa di comunicato...

Un po' di Storia

Piazza San Lorenzo a Firenze, è dominata dall'omonima basilica, mentre si staglia sullo sfondo la grande cupola della Cappella dei Principi. Vi immettono via del Canto de' Nelli, borgo la Noce, via della Stufa, via de' Ginori, via de' Gori, borgo San Lorenzo.

 

La denominazione è antica, per quanto i confini della piazza siano stati parzialmente rivisti nel corso del tempo, come documenta lo stradario del 1913 che esclude dal perimetro una porzione allora in parte compresa in via del Canto de' Nelli, in parte intitolata piazza "delle Stimate", dall'omonima confraternita "che ha sede da tempo remoto nei sotterranei di San Lorenzo". La titolazione ha ovviamente riferimento alla basilica di San Lorenzo, davanti alla quale e lateralmente, per tutto il lato nord, si estende lo slargo.

 

Per quanto sorta al di fuori della penultima cerchia di mura, la basilica è la prima chiesa fiorentina di cui è documentata la consacrazione, risalente al 393 e dovuta al vescovo di Milano, sant'Ambrogio, in un tempo in cui questo primitivo edificio sorgeva "sopra una collinetta, bagnata dalle acque del Mugnone, che scendeva dall'attuale via de' Ginori" (Bargellini-Guarnieri). Ovviamente la piazza è da leggersi in relazione all'attuale complesso della basilica, ricostruito radicalmente dopo la rovina del precedente edificio a partire dal 1418, su progetto di massima di Filippo Brunelleschi con un finanziamento in buona parte sostenuto dalla famiglia Medici che ne fece il proprio tempio familiare, anche in ragione della vicinanza del proprio palazzo.

 

Inclusa nell'area pedonale del centro storico la piazza è oltremodo frequentata, sia dal flusso di turisti che l'attraversano per accedere al complesso della basilica, sia dai frequentatori del 'mercatino' all'aperto che, sviluppatosi a partire dall'area del vicino Mercato Centrale, si è nel tempo esteso con bancarelle specializzate in vestiario, pelletteria e souvenir vari fino a occupare l'intero perimetro della chiesa.

 

Nell'agosto del 2013 il Comune effettuato - nonostante le vivaci proteste dei commercianti - a un progetto di rimozione dei banchi di vendita finalizzato sia a restituire piena leggibilità alla storica architettura, sia a premettere il passaggio di un bus di collegamento tra via Camillo Cavour e la stazione di Santa Maria Novella, dopo la pedonalizzazione di via dei Martelli.

Mappa

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Feste nelle vicinanze

Ristoranti nelle vicinanze